Il Laboratorio

Il Laboratorio

Dalla passione nasce il nostro laboratorio di cosmetica.
Le erbe officinali coltivate secondo il metodo biologico e quelle spontanee che nascono nei pressi del nostro casale, vengono lavorate, estraendone i principi attivi freschi.
Gli estratti idroalcolici, idroglicerlalcolici e gli oleoliti, 100% naturali e di nostra produzione, vengono utilizzati per la formulazione dei nostri prodotti.

Gli estratti idroalcolici o tinture madri

La raccolta della pianta deve essere fatta nel momento di massimo sviluppo della pianta in modo da poter estrarre tutti i suoi principi attivi. In particolare la parte aerea, i fiori e la pianta intera all’inizio della fioritura; le radici o in autunno a vegetazione ferma oppure in primavera al momento della ripresa vegetativa; semi e frutti in piena maturità.

La pianta viene messa in dimora a macerare in alcol etilico puro (buon gusto) e si aggiunge acqua. La macerazione avviene al buio e dura almeno un ciclo lunare (non meno di tre settimane) e durante tale periodo il prodotto viene scosso con regolarità. Si attua poi la torchiatura e filtrazione e si ottiene così la Tintura Madre

 

Tra gli estratti idroalcolici principali di nostra produzione, troviamo:

  • Tintura madre di salvia
    Le sue proprieta antisettiche, deodoranti, stimolanti e tonificanti vengono impiegate per relizzare i nostri cosmetici, come ad esempio gli antiodoranti e la lozione anticaduta vivificante oliverde.
  • Tintura madre di Rosmarino
    L'estratto di rosmarino è usato in cosmetica per le sue numerose proprietà come ad esempio la sua potente capacità di combattere i radicali liberi, per stimolare la circolazione superficiale, come dermopurificante del cuoio capelluto e regolatore della secrezione sebacea. Questo prezioso estratto lo utilizziamo per realizzare diverse tipologie di Shampoo come ad esempio lo shampoo anticaduta e lo shampoo antiforfora e come ingrediente principale nell’olio stimolante circolazione.
  • Tintura madre di lavanda
    Le proprietà cosmetiche della lavanda derivano principalmente dalla capacità del suo olio essenziale di lenire le infiammazioni cutanee. La nostra linea cosmetica è realizzata utilizzando la lavanda proveniente dai nostri campi e coltivata con metodo biologico. Viene raccolta in tempo balsamico e immediatamente trasformata.
  • Tintura madre di rosa
    Nel nostro roseto, la raccolta avviene a mano il mattino presto, quando la rosa contiene la maggiore quantità di olio essenziale. Il raccolto viene immediatamente lavorato.
    Petali di Rosa è la nostra linea di cosmesi naturale realizzata con l’estrazione di principi attivi dalle rose damascena, centifolia, rosa canina e con olio di rosa mosqueta. L’essenza di rosa, una vera e proprio diva nelle profumerie, si ottiene per distillazione a vapore dei petali di rosa o con il metodo dell’enfleurage: una tecnica di estrazione che rispetta la fragilità del fiore e il suo profumo.
  • Tintura madre di ulivo
    Le nostre olive, raccolte a mano e subito lavorate, danno vita ad un olio di oliva totalmente organico, pressato a freddo, extravergine e di rara qualità: non è sottoposto a nessun processo di lavorazione, né raffinazione. La spremitura a freddo non altera gli elementi antiossidanti presenti e ciò lo rende prezioso per la nostra salute.
    Nasce da questo delicato processo la nostra linea Oliverde.

Gli oleoliti

Nella preparazione degli oleoliti  utilizziamo una base di olio,principalmente olio di girasole, rigorosamente biologico, nella quale vengono fatte macerare le piante (secche o fresche a seconda dei casi). In questo modo l'azione combinata dell'olio e del tempo permette l'estrazione dei principi attivi della pianta.

Tra gli oleoliti che utilizziamo maggiormente troviamo:

L’oleolito di calendula, iperico, elicriso, iperico, achillea, artiglio del diavolo, lavanda, camomilla, rosa canina, edera, ecc.

I gemmoderivati

Le Gemme sono cellule meristematiche, dette anche “gemmoderivati” o “cellule staminali vegetali”. Si tratta di cellule primitive da cui hanno origine tutte le altre cellule che compongono i diversi organismi vegetali. Dunque, esse contengono al loro interno cellule vive in potenza, in grado di svilupparsi a tempo debito nei rami e nelle strutture fiorali e fogliali.

Il momento della raccolta è essenziale per determinare per la qualità di un gemmoderivato e deve avvenire nel tempo balsamico, prima che le gemme si aprano, devono essere ancora chiuse ma già ingrossate.

Per ciascuna pianta occorre sapere quale parte della pianta prelevare, ad esempio della generosa betulla si utilizzano le gemme, ma anche la linfa, gli amenti, le giovani radici, invece del biancospino e della rosa canina i giovani getti

Appena raccolte le gemme, rigorosamente a mano, le lavoriamo.

Nello studio della gemmoterapia appare evidente come i gemmoderivati possano essere un importante strumento nel prevenire e contrastare i processi di invecchiamento cellulare. Scrive Tétau: “La gemma, poiché è la parte più giovane della pianta, poiché contiene tutte le sostanze che permettono a un giovane organismo vegetale di autogenerarsi, viene ad avere un’azione di rigenerazione, di rinnovamento e di antiinvecchiamento sull’organismo ‘animale umano’ (Tétau M., Scimeca D., op. cit., p. 52).

Utilizziamo questi preziosi estratti per realizzare alcuni prodotti della linea Oliverde vitalità, per il siero vitamina C e per altri sieri e creme disponibili nello SHOP

Gallery

×

 

Ciao!

Clicca su uno dei nostri contatti qui sotto per chattare su WhatsApp

× Hai bisogno di aiuto?